Monthly Archives

gennaio 2019

PAROLE CHE CURANO

La felicità di un invito a cena

Perché nascondere i propri limiti non serve a niente, bisogna continuamente amare noi stessi, dividendo la felicità con le persone che non smettono di far tacere le nostre insicurezze.Avere dei limiti ci rende unici, stranamente ci rende liberi. Ognuno di noi per fortuna non è uguale all’altro; ognuno di noi ha la propria esperienza da raccontare e di questo dobbiamo esserne fieri.

La felicità di un invito a cena a casa di amici è:
* trovare il tuo posto riservato con una cannuccia verde a capo tavola 
* vedere la tua amica tagliarti ogni portata, prima di infilare la forchetta nel suo piatto per iniziare a mangiare 
* sorridere nel vederla soffiare sulle tue polpette calde al sugo, consigliandoti di aspettare ancora un pochino 
* ridere per le sue battute sui i teoremi di Pitagora anche se in realtà non l’hai capite 
* respirare la gioia, la tranquillità degli altri coperti a tavola che brindino all’amore, continuando a moltiplicare le stelle per realizzare ancor più sogni
* tutto quello che anche tu, credevi a volte irraggiungibile e che ora riempie persino i tuoi giorni 
P.s. Mi piace pensare che almeno il calore della cannuccia sia causale, prima che faccia ancora salti più di felicità

Grazia Sposito

 

 

PAROLE CHE CURANO

Shane e Hannah, amore oltre la disabilità

Lui, 26 anni, affetto da atrofia muscolare spinale e costretto alla sedia a rotelle da quando ha 2 anni. Lei  25 anni, alta, bionda, ed appassionata di nuoto. Sono Shane Burcaw e Hannah Aylward, i due fidanzatini che hanno scelto di raccontare il loro amore “senza barriere” sul canale YouTube “Squirmy and Grubs che oggi conta oltre 120mila iscritti. Quando sono insieme per strada, sono tutti convinti che lei sia la sua badante e non la sua fidanzata. È per questo motivo, per sfatare i falsi miti sull’amore per un disabile, che questi due giovani statunitensi hanno deciso di parlare del loro rapporto su un canale Youtube: abbattendo stereotipi e pregiudizi “sentimentali” in ambito della disabilità.

Continue Reading